Politica al femminile

Mi aveva molto colpita la notizia che in Turingia , nella quale si erano svolte elezioni suppletive per non essere riusciti a formare un governo nella prima tornata elettorale  in questa seconda occasione la formazione governativa la si era raggiunta con l’appoggio di Alternative für Deutchland.

Non erano passate ventiquattro ore e il neo governatore si è dimesso.

Cosa è successo ?

Evidentemente la vicenda non è piaciuta ad Angela Merkel , che pure alla fine della sua lunga stagione alla guida della CDU non ha apprezzato che il suo partito scendesse ad accordi con una forza di estrema destra dichiarata e anche se la tendenza in questo senso si era già manifestata anche in Sassonia( ovvero nei paesi della ex DDR) e non ha permesso che si chiudesse la sua era con una simile coalizione in un Länder mentre ancora lei è alla guida del suo partito.

Ho pensato subito alla forza che possono avere le donne quando finalmente sono davvero arrivate a comandare davvero e , in modo molto diverso hanno comunque la forza di esprimere  anche solo con un gesto plateale  la loro linea di pensiero. E mi è venuta in mente  l’immagine di Nancy Pelosi che stappa a favore di telecamere il discorso del presidente Trump mentre dice : tutte bugie!

Probabimente in futuro in Germania dovranno scendere a patti con questi neo-nazisti , la tendenza si è già manifestata in altri Länder , ma la Turingia questa volta ha dovuto ripensarci, la grande Mutti ci ha messo la sua forza per fermare questa brutta pagina politica .

Probabilmente la Pelosi avrà ancora da inghiottire bocconi amari perché non mi pare che negli USA il vento soffi a favore dei troppi e deboli candidati democratici , ma quelle pagine strappate con sdegno resteranno a dimostrare che di bugie se ne possono dire tante , ma che non tutti poi alla fine restano a sentirle senza ribellarsi , perlomeno con coraggio personale.

In Italia , paese macchiavellico e maschilista non siamo abituati a gesti forti e generalmente chi li fa poi viene emarginato dall’establishement politichese,qui si urla molto sulle piazze , molto poco si battoni i pugni davvero nelle stanze dei bottoni.

Prevale l’arte del compromesso , ma personalmente posso dire che un po’ di sano pragmatismo femminile mi piacerebbe vederlo anche a casa nostra.

Prima o poi.

.

One thought on “Politica al femminile

  1. Non sono sicura che era la “Mutti” questa volta che ha detto “No”.Sfortunatamente la capo del partito (che non è la Mutti) non si ha potuto far imporre. È tutto un disastro dei politici che non sono onesti – non gli credo una parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

today football predictions from the experts today football predictions best football predictions and betting tips
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: