INTERMEZZO , poi AGRIPPINA

I

Domenica mattina . Come un mulo ripercorro la stessa strada ogni volta che mi trovo a Monaco. Cinquanta metri , la scaletta e poi in Alte Peter , la chiesa con le Messe in latino e tanta , tanta musica.

Brillano sempre tutti i Santi nella navata centrale , al solito posto il solito orante sotto il pulpito laterale , la squadra di chierichetti abbondante e ordinata , ogni anno però sempre più scuri , alcuni addirittura neri.

Non ci sono più i chierichetti biondi  d’un tempo , signora mia!

Il latino del sacerdote è anche più oscuro del tedesco, ingolfato di parole gutturali e dure a volontà. Ma io mi sento a casa , questo mio rito nel rito fa parte del piccolo mondo vicino al Virktualenmarkt in cui si trova di tutto. 

Al Panis Angelicum , cantato benissimo da un tenore vero ,penso alle chitarre nostrane e sospiro, povera Italietta.

Prinzregententheater

Quando il cardinale Vincenzo Grimani scrisse il libretto non pensava al grandissimo successo dell’opera che Georg Friedrich Haendel avrebbe musicato per il Carnevale di Venezia  del 1709: messa in scena per 27 repliche consecutive ebbe grande successo di pubblico e di critica .

La storia riguarda la madre di Nerone , personaggio in parte tragico che ben si prestava ad una versione musicale. Haendel fu in Italia per tre anni , poi la sua opera , salvo una ripresa ad Amburgo nel 1718 , le sue opere passarono di moda e bisogna arrivare al 900 per vedere di nuovo Agrippina sulle scene.

Ormai è quasi opera di repertorio  viene considerata il primo capolavoro operistico del grande autore , piena di freschezza e di invenzioni musicali , comunque di difficile classificazione, viene correntemente definita “commedia satirica anti-eroica”.

Vi si narra dei raggiri che Agrippina , madre di Nerone attuò con spregiudicatezza per portare l figlio “problematico” sul trono di Cesare e della altrettanto famosa Poppea che poi in un tempo successivo ne divenne la moglie.

L’allestimento di Monaco si serve della regia di uno straordinario Barry Kosky e la direzione è affidata all‘inappuntabile Ivor Bolton , un maestro del genere e fedele presenza durante le estati bavaresi.

La compagnia di canto ha in Franco Fagioli la sua punta di diamante, il suo tossico-punk Nerone da solo vale la trasferta.

Ottime le due donne :Agrippina Alice Coote e la Poppea di Elsa Benoit, ma tutti sono straordinari cantanti/attori tra i quali brilla , per me ,l’unico italiano: Gianluca Buratto al quale devo inoltre l’avere attraverso di lui comprese  le parole del testo , che sarebbe in italiano , ma che viene ahimè cantato nel barocchese spinto di tutti gli altri.

Sua la bellissima aria di chiusa della prima parte , sulla morte di Claudio e che divide in due lo spettacolo , nato in realtà con la divisione consueta dei tre atti.

Stupendi e divertenti i costumi, la scena con grande parallelepipedo rotante che si apre come  una “boite à musique” a significare il ruolo massimo del potere  ad un tempo e a sfondi di alcova nella divertente scena della seconda parte compreso il colpo di genio di Barry Kosky ( forse per me il momento più esilarante ) quando il campanello di casa Poppea ripete come un jingle il refrain dell’Hallelujah di cotanto autore.

Da citare anche il Continuo Ensemble con arpa , tiorba , violoncello e e cembalo , ma sarebbero da citare tutti , davvero.

La chiusa triste con Agrippina che resta sola , citazione e presagio di quando essa stessa avvisata da un indovino che l’aveva messa in guardia , pensa alla sua triste sorte quando sarà addirittura uccisa dal figlio per il quale avrebbe  detto la famosa frase per cui tutto è lecito pur di arrivare al potere.

Seratona con teatro strapieno e divertito : risate e applausi , ovvero quando il teatro diventa il luogo privilegiato della fantasia e del godimento. 

Anche quest’anno l’evento del Prinzregetentheater,, questo elegante teatro Art Nouveau (risale al 1909 ) si è aperto con il consueto appuntamento  per la gioia degli appassionati barocchiani ( e non solo). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

today football predictions from the experts today football predictions best football predictions and betting tips
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: