Il sorriso di Petrenko

La visione della Nona di Beehtoven diretta da Kiril Petrenko davanti alla Porta di Brandemburgo la sera del 24  agosto credo sia stata ascoltata , oltre che dai trentamila accorsi sulla Via 17 Giugno  dai tantissimi che ne hanno goduto lo spettacolo in diretta o streaming  della RBB.

Ovviamente anche tanti commenti : dai coltissimi che si sono accorti di qualche imprecisione sugli attacchi ,a quelli che entusiasticamente hanno apprezzato tutto , a quelli che hanno analizzato la bellissima ripresa video fatta con la straordinaria maestria della tv tedesca.

Io sono tra questi e l’ho già scritto nei commenti sulla mia bacheca .

Ovviamente l’arrivo di Petrenko alla testa dei Berliner suscita curiosità , per chi non lo conosce ancora, magari si va a cercare il pelo nell’uovo ma la cosa che mi ha veramente stupito è la critica di chi dice che Petrenko sorride sempre.

Io che ho avuto la fortuna , questa sì davvero la considero una fortuna , di averlo potuto seguire per anni durante i quali l’ho ascoltato dirigere di tutto a Monaco di Baviera  non avevo fatto caso a quel bellissimo atteggiamento quasi ieratico con il quale Petrenko si avvicina alla partitura.

Spesso di profilo , stando in platea lo si coglie bene , mi sono accorta sempre della sua straordinaria maestria nel dirigere i cantanti , nella precisione degli attacchi che sembrano magicamente uscire dal suo gesto minimale e sicuro ma non avevo considerato negativamente la sua espressione nel far scaturire musica dal suo gesto.

Petrenko non inventa nulla , lui legge le note e le ritrasmette con la fedeltà senza sottintesi dei grandissimi.

E quando sorride è perché è davvero contento di questa magia che nasce da lui e che ritorna a tutti noi come il compositore l’ha scritta.

Non è ieratico , non è in cerca di sottintesi , Petrenko sorride felice di condividere con l’orchestra e con il pubblico quello che magari sta semplicemente nelle note , non nel cervello di qualche critico un po’ troppo aristocraticamente sospettoso della popolarità mediatica di questo magico nano siberiano sceso a condividere con noi la sua gioia di fare musica.

One thought on “Il sorriso di Petrenko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

today football predictions from the experts today football predictions best football predictions and betting tips
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: