Cronache quaresimali

La stretta continua , il cerchio si chiude.

E cresce la paura , specie quando si è entrati baldanzosamente nella fascia di età di maggiore rischio e ci si sente ad un tratto tanto più vulnerabili .

Fino a pochi giorni fa , mi sembra un secolo , rientravo serena da un piccolo viaggio , uno di quello che faccio solitamente per andare in giro in Europa a sentire la musica , sullo scaffale dietro di me ci sono le cartelline ordinate dei presunti viaggi futuri .

Adesso guardo con angoscia quelle che avrebbero dovuto essere le prossime tappe “ inseguendo in giro per il mondo un famoso tenore “ come recita il sottotitolo del mio ultimo libro di cui ormai ho pochissime copie e del quale pensavo di fare una seconda edizione con tante altre foto a documentare il proseguimento del mio girovagare musicale.

Sola ed emarginata : per amore e riguardo nei miei confronti da figli e nipoti: mi rendo conto che questa solitudine necessaria , per quanto tempo possa ancora durare e con quali risultati possa essermi utile non mi è dato sapere ,comunque mi ruba una parte degli ultimi anni di vita .

Ieri è morto , non per colpa del virus , un mio carissimo amico e mi sono resa conto con angoscia che anche il piccolo conforto di potere partecipare insieme ai tanti amici che aveva  al suo funerale è un’ennesima crudele regola di questa ulteriore riduzione delle nostre usuali regole di vita.

Comunque un piccolo motivo di ribellione ce l’ho avuto quando uno dei miei figli mi diceva al telefono : sto tornado dai miei poveri figli , poverinI!, costretti a casa senza potere fare sport e andare a scuola .

Al che mi è venuto di dire : pensa come stavamo noi all’età loro quando al suono della sirena si scendeva nei rifugi e il rumore degli aerei significava che potevano cadere le bombe sulla nostra testa !

La mia generazione le ha viste tutte : la guerra , il terremoto , le pandemie ( io me la ricordo bene l’asiatica), solo che adesso  non ho più molte prospettive e soprattutto sono quasi alla fine delle mie connaturate riserve di ottimismo.

Piccola riserva di elemento positivo : Il Fidelio a Londra l’ho sentito con tutto il cast del programma , in prospettiva devo ammettere che è stato una botta ..di fortuna , vista l’aria che tira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

today football predictions from the experts today football predictions best football predictions and betting tips
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: