Balcanica

I Balcani mi hanno sempre affascinato , nella storia e nella letteratura c’è sempre qualcosa di nuovo da approfondire e anche da scoprire.

Recentemente , per temporanea invalidità, trovo  molto più tempo per leggere o meglio ,in questo caso ,per rileggere.

Riprendo in mano il Ponte sulla Drina di Ivo Andriç, nel 1961 l’autore ebbe il premio Nobel e ricordo che a suo tempo il libro mi piacque moltissimo.

Prima strana scoperta , l’azione si svolge nella citta di Visegrad , il nome mi riporta al patto dei paesi dell’Est ; quel patto di chiusura verso i diversi , gli immigrati e mi viene da sorridere perché il libro racconta di una città interetnica , tollerante e non divisiva.

Poi ci studio sopra e quella Visegrad della Bosnia non è quella del patto , quella sta in Ungheria ed evidentemente il nome della città non è così esclusivo ,ce ne sono almeno due ; come del resto ci sono almeno due Galizie e questo in tempi lontani mi aveva procurato qualche confusione.

Riprendo la lettura e trovo una leggenda relativa alla costruzione del ponte nelle cui arcate sarebbe stata murata una donna disperata a cui però avevano lasciati liberi i seni per seguitare ad allattare i figli che le avevano sottratto .

Grande mio stupore , la stessa storia della donna murata che seguita ad allattare l’ho trovata nel Ponte a tre archi di Ismajl Kadaré , in quel caso la storia è albanese.

Non credo che due grandi scrittori : uno scrive in serbo e l’altro in francese si siano copiati e poi chi ha copiato chi ?

La verità è che i Balcani sono pieni di storie intrecciate , diversissime e simili che riconducono tutte alla dominazione turca prima e poi al dominio austro-ungarico.

Una somma di culture : cristiana, ortodossa , mussulmana che ha prodotto il massimo di tolleranza e di ricchezza culturale straordinaria.

Poi il morivo del ponte che ritorna sempre : ponti che uniscono , ponti difficili da costruire , ponti complicati da attraversare .

Gli uomini hanno sempre cercato di costruire ponti , solo l’ignoranza più grezza può anteporre a questa precisa volontà umana l’idea specularmente idiota di chiudere i porti , braccia aperte sul mare che accolgono senza discriminare nessuno .

Messaggio in bottiglia del giorno : rileggere sempre e riflettere : studiate e imparare , non c’è mai fine alla conoscenza umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

today football predictions from the experts today football predictions best football predictions and betting tips
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: